Report di sostenibilità 2020

La comunicazione al centro Report di sostenibilità 2020

1 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 Lettera agli stakeholder Cari lettori, è con estrema soddisfazione e con orgoglio che vi presentiamo il primo Report di Sostenibilità del Gruppo PRT, un documento per noi di fondamentale importanza perché nasce dalla ferma volontà di raccontare la nostra realtà in modo trasparente, alla vigilia di un traguardo storico come quello dei nostri primi 100 anni di attività. Guardando indietro, vediamo indistintamente quanta strada è stata fatta e soprattutto quanto sia cambiato il mercato della comunicazione. Un percorso nel quale ci siamo confrontati con clienti e partner che hanno segnato questo cammino, fornendo ogni volta interessanti spunti di riflessione per migliorare la politica del Gruppo, sia da un punto di vista produttivo sia di gestione delle risorse e delle persone. A loro va il nostro ringraziamento più sincero. Il Gruppo PRT è storicamente un marchio innovativo che ha sempre posto il tema della responsabilità sociale al centro della sua politica. Ed è proprio su questa stessa scia che abbiamo deciso di continuare il percorso di gestione dell’attività, ponendoci nuovi obiettivi, consci dell’importanza del rispetto dell’ambiente e della qualità del lavoro quotidiano. Il 2020 è stato un anno difficile, da un punto di vista umano ed economico, e il Gruppo PRT, come tutte le aziende grandi e piccole a livello mondiale, è stato chiamato ad affrontare una sfida ardua con un vantaggio di rilevante importanza, l’essere una realtà familiare nella quale la sicurezza di ogni dipendente è diventata inevitabilmente la priorità assoluta. Gli anni che verranno continueranno a rappresentare una sfida e, seppure il percorso dinanzi a noi si presenta non semplice da interpretare, di una cosa siamo certi: lo affronteremo con lo spirito di coesione e di solidarietà che da sempre contraddistingue il Gruppo PRT. Riccardo Pesce Presidente Gruppo PRT

2 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 Indice Lettera agli stakeholder 1 Highlights 2020 4 1. PRT: una storia lunga un secolo 7 1.1. Chi siamo 8 1.2. Vision e valori 10 1.3. Da piccola tipografia a Gruppo di respiro internazionale 12 1.4. Gli incontri che hanno fatto la differenza 16 1.5. Il sistema di governance 35 2. PRT sul territorio 39 2.1. L’integrità nelle nostre operazioni 40 2.2. Il network di PRT 41 2.3. I fornitori del Gruppo PRT 43 3. La cura per il cliente 47 3.1. Il cliente al centro 48 3.2. La qualità del servizio 50 3.3. La pandemia non ferma il Gruppo PRT 52 3.4. Privacy e Cybersecurity 53 3.4.1. La tutela della Privacy 53 3.4.2. L’importanza della Cybersecurity 54 4. PRT, fucina d’innovazione 57 5. La famiglia di PRT Group 63 5.1. Le nostre persone, la nostra ricchezza 64 5.2. Parole d’ordine: competenza e professionalità 66 5.3. Garantire la salute e la sicurezza per le nostre persone 70 5.3.1. PRT: sicuri come a casa, anzi di più 73 6. Le green practices in PRT Group 77 6.1. PRT e il rispetto dell’ambiente 78 6.2. I principali risultati in termini ambientali di PRT 80 6.3. La carta, falsi miti da sfatare 86 6.4. I processi produttivi di PRT 86

5 SEDI HIGHLIGHTS 2020 57% STABILIMENTO DI BEINASCO 69% STABILIMENTO DI PADOVA 79% UFFICI DI PRT FRANCE 100 ANNI DI ATTIVITÀ 7 MARCHI 68% APPROVVIGIONAMENTI DA FORNITORI LOCALI

+9 ASSUNZIONI DI CUI 56% DONNE 44% UOMINI 3.2 ORE DI FORMAZIONE PRO CAPITE PER DIPENDENTE 97 DIPENDENTI 96% MATERIE PRIME IMPIEGATE RICICLABILI 94% RIFIUTI PRODOTTI INVIATI A RICICLO -22% CONSUMO DI COMBUSTIBILI RISPETTO AL 2019 -12% EMISSIONI SCOPE 1 E 2 (LOCATION BASED) RISPETTO AL 2018

1. PRT: una storia lunga un secolo

8 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 1.1. Chi siamo PRT Group S.p.A. nasce nel 1921. I due fondatori, Giovanni Battista Tortia ed Ernesto Roggero, hanno dato vita ad un’azienda di stampa e arti grafiche partendo da una piccola tipografia. Nel corso di 100 anni di storia, la piccola società è diventata un gruppo di marchi in grado di offrire un’ampia gamma di soluzioni di comunicazione. Dalla sua creazione a oggi, il Gruppo PRT ha puntato sempre sull’innovazione, sull’evoluzione e sulla diversificazione, guardando anche oltre il confine nazionale. Ha investito nei nuovi mezzi di comunicazione e nella professionalità di dipendenti e collaboratori, creando i presupposti per una realtà all’avanguardia e allineata con le rinnovate esigenze del mercato. Stabilimenti e sedi BEINASCO | Via Frejus 5, Beinasco (TO) Headquarter di PRT, sede commerciale e produttiva dal 1969 e cuore pulsante del Gruppo. All’interno dello stabilimento convivono i marchi PRTPA e Intellidoc. La sede ospita, oltre alle macchine operative di ultima generazione, anche le storiche macchine di stampa della prima metà del secolo scorso, accessibili ai lavoratori e ai visitatori della sede. VERSAILLES | 35, Rue de la Paroisse, Versailles (Francia) Sede operativa di PRT France, società del Gruppo che da 15 anni si occupa del mercato d’Oltralpe, sia per le comunicazioni relazionali che per quelle commerciali, attraverso un back-office esclusivo in grado di gestire l’intero ciclo della creazione della lettera, dai fornitori di ogni singolo componente fino al deposito in posta. PADOVA | Via Maestri del Lavoro 20/2 Sede dei marchi KimiPrint e Ki-Shirt, le ultime due acquisizioni del Gruppo PRT. Sede commerciale e operativa, si caratterizza per la vasta gamma di prodotti di grande formato e di magliette personalizzate. FIRENZE | Largo Guido Novello 1/F Sede commerciale di PRT deputata a presidiare e ampliare il mercato del Centro Italia. ROMA | Viale Cesco Baseggio 44 Sede commerciale del gruppo di lavoro dedicato a PostaPronta, PRT e Intellidoc. Qui vivono le due anime giovani del Gruppo, quella più social, dedita alla Brand Awareness, e quella più digitale, preposta allo sviluppo delle soluzioni più innovative.

9 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 Versailles Beinasco Padova Firenze Roma

10 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 1.2. Vision e valori La vision del Gruppo PRT si è evoluta insieme al contesto in cui operano i suoi marchi. L’obiettivo è quello di essere riconosciuti come leader nella scelta di soluzioni Omnichannel1 efficaci e di qualità, in funzione delle necessità di ciascun cliente, passando dalle comunicazioni cartacee e digitali alle applicazioni per gestire la posta quotidiana fino ai prodotti della famiglia del grande formato che conferiscono un’immagine rinnovata all’azienda. Definite una strategia chiara nell’immediato e una previsione di sviluppo per i prossimi anni, il Gruppo PRT ha tracciato la propria vision e individuato i suoi valori condividendoli con il management, deputato a metterli in atto e a trasmetterli ai dipendenti. Le 3 parole chiave del Gruppo PRT INNOVAZIONE DIVERSIFICAZIONE SOSTENIBILITÀ Siamo costantemente alla ricerca di soluzioni di comunicazione efficaci e sostenibili. Offriamo un ventaglio di servizi integrati per rendere la customer experience unica. Investiamo nelle persone e nel rispetto dell’ambiente, creando valore per l’azienda. 1 Strategia di marketing che prevede l’utilizzo di una gamma di strumenti di comunicazione con gli interlocutori fra di loro integrate. Investire e ampliare il ventaglio delle soluzioni da mettere a disposizione dei nostri clienti per consentire loro di fornire un’esperienza esclusiva e redditizia ai consumatori finali è solo una parte della vision. La vera sfida è quella di offrire competenza nella gestione dei canali di comunicazione a disposizione, quello che oggi, in gergo tecnico, viene definito Customer Communication Management (CCM).

12 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 PRT nasce il 21 giugno 1921 quando Giovanni Battista Tortia ed Ernesto Roggero decidono di costituire la società Roggero e Tortia con stabilimento produttivo in via Luigi Lagrange, a Torino. Un legame profondo li univa da tempo. Dopo la morte del padre, infatti, Giovanni Battista, ancora giovanissimo, era stato preso a lavorare da Ernesto nella sua tipografia artigianale. Da allora, non hanno mai smesso di lavorare insieme. Manifesti, locandine e poster rappresentano la principale fonte di business della piccola azienda di stampa e grafica che cresce notevolmente anche grazie a importanti investimenti. Tra questi, l’acquisizione dell’immobile dell’Unione Tipografica Torinese in Via Marocchetti 34 che consente alla società di aumentare il numero di dipendenti e accrescere la capacità produttiva grazie alle nuove macchine di stampa offset2. L’importante crescita subisce una fase di arresto con lo scoppio della Seconda guerra mondiale, un evento che causa danni significativi allo stabilimento. La ripresa è comprensibilmente difficoltosa. L’ingresso in azienda del giovane diciottenne Giovanni Tortia Jr. rappresenta una svolta determinante. La società decide di investire sui moduli continui3 aprendo le porte a una nuova strategia che prevede l’introduzione dell’informatica con la nascita dei centri di elaborazione dati e l’abbandono progressivo della pura stampa grafica, che fino a quel momento aveva rappresentato la principale fonte di business. Nel 1969 la sede si sposta a Beinasco, nello stabilimento di Via Frejus, più ampio e attrezzato del precedente. L’azienda assume la denominazione che l’accompagnerà per oltre 50 anni, Poligrafico Roggero e Tortia. 2 Le macchine di stampa offset permettono di attuare un processo che trasferisce l’immagine attraverso un sistema di rulli, consentendo di ottenere prodotti ad alta definizione. 3 Il modulo continuo è una particolare tipologia di prodotto che consiste in una striscia di carta divisa in tanti fogli tramite una serie di piccole perforazioni. Sistema più economico per stampare documenti di trasporto, fatture, formulari e registri. 1.3. Da piccola tipografia a Gruppo di respiro internazionale 1921 / 1957 1958 / 1969 1921 /1957 1958 /1969

13 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 La domanda aumenta in modo esponenziale anche grazie alla successiva introduzione della stampa delle bolle di accompagnamento delle merci. La costante evoluzione del mercato, al pari delle tecnologie, porta il Poligrafico a ridefinire una nuova strategia e, com’è accaduto circa trent’anni prima, la trasformazione passa per un cambio di mano. Riccardo Pesce e Marco Tortia assumono la guida dell’azienda e decidono di investire nella Business Communication4 e nel Direct Mailing5, un settore oggi ancora vivo e che rappresenta un’importante fonte di ricavi per la società. Il Poligrafico cambia di nuovo pelle e diventa “Gruppo”. Dalla creazione di Intellidoc, passando per PostaPronta, PRT France e CKC, fino all’arrivo di KimiPrint e Ki-Shirt, la società si trasforma investendo in nuovi mercati e ampliando notevolmente la sua offerta. L’anniversario del centenario nel 2021 rappresenta un traguardo storico ma anche un importante punto di partenza per PRT, la nuova denominazione semplificata della casa madre. La società decide, infatti, di orientarsi versi i servizi di Digital Transformation6, un settore nel quale investire con l’obiettivo di offrire ai propri clienti un ventaglio di soluzioni di comunicazione efficienti e in grado di creare una customer experience esclusiva. Il passaggio è pertanto epocale, un’autentica trasformazione da ciò che è stato il Poligrafico Roggero e Tortia, ossia un importante stampatore, a ciò che sarà PRT, un’azienda rinnovata in grado di presentarsi sul mercato come consulente di comunicazione, fiore all’occhiello di un Gruppo che fa dell’innovazione e della diversificazione il suo marchio di fabbrica. 4 La Business Communication consiste nell’invio delle cosiddette comunicazioni obbligatorie, quali le fatture o gli estratti conto bancari, da parte delle aziende ai propri clienti. 5 Il Direct Mailing, o Direct Marketing, è un tipo di comunicazione commerciale o di marketing che aziende ed Enti inviano ai loro clienti. 6 Con Digital Transformation si indica un insieme di cambiamenti prevalentemente tecnologici, culturali, organizzativi, sociali, creativi e manageriali, associati alle applicazioni di tecnologia digitale, in tutti gli aspetti della società umana. 1970 / 2004 2005 / 2020 1970 /2004 2005 /2020

16 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 1.4. Gli incontri che hanno fatto la differenza Nel corso degli ultimi 20 anni, il management di PRT ha intrapreso un percorso evolutivo diverso rispetto al passato. La nuova strategia aziendale, volta a offrire soluzioni a valore aggiunto che arricchissero la tradizionale proposta di stampa e imbustamento, ha previsto due passaggi importanti che, a distanza di quasi vent’anni, rappresentano oggi un importante plus societario: - la diversificazione, con l’ampliamento dell’offerta di servizi e soluzioni di comunicazione; - l’internazionalizzazione, attraverso progetti e investimenti oltre i confini nazionali. Il primo progetto che ha caratterizzato gli ultimi anni di PRT, e che ha generato la nascita del Gruppo, ha riguardato l’ampliamento dell’offerta dei servizi di comunicazione, di pari passo con il mestiere storico di stampa e imbustamento. Un cambiamento anche questo radicale, che ha ridefinito l’identità di un’azienda conosciuta e riconosciuta per uno specifico settore di mercato. Sono 7 i marchi che oggi compongono il Gruppo e affiancano la capogruppo PRT7. Diversificazione “La creazione del Gruppo ha rappresentato un passaggio naturale costruito nel tempo, dettato dalla ricerca di società e partner in grado di portare in PRT il valore aggiunto e lo spirito che accompagna storicamente questa azienda: la voglia di mettersi in gioco e accettare le sfide del mercato.” Federico Tornielli Amministratore Delegato PRT 7 Le percentuali si riferiscono al possesso di ogni singolo marchio da parte della capogruppo PRT.

17 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 I marchi del Gruppo PRT 100% 100% 100% 100% 100% 100% 98,63%

18 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 Quando parlavamo con i clienti non riuscivamo a far capire che dietro il lavoro del Poligrafico c’era anche un’importante componente softwaristica e che questo lavoro doveva essere riconosciuto economicamente. Per risolvere il problema abbiamo creato Intellidoc, il cui nome nasce da due termini, Intelligenza e Documento. Marco Tortia IT Senior Advisor Intellidoc Il passaggio che ha determinato la creazione del Gruppo PRT è avvenuto nel 2005 con la nascita di Intellidoc, la società che ha contribuito per prima al cambiamento della connotazione di società puramente tipografica. Un asset importante non solo in ambito interno ma anche sul mercato, perché è proprio con questa realtà che PRT comincia a offrire consulenza in ambito documentale e software ai propri clienti con due proposte slegate dal mondo della stampa. Il legame tra PRT e Intellidoc è molto solido, tanto da creare una sinergia unica e una collaborazione molto forte in termini di studio di soluzioni e gestione dei clienti, a dimostrazione del fatto che la componente informatica è divenuta fondamentale nei processi di stampa tradizionale della casa madre. Le operazioni di Intellidoc comportano un lavoro articolato che interessa anche gli altri marchi del Gruppo, in particolare PostaPronta, che trova un importante supporto negli aggiornamenti e sviluppi della sua piattaforma. C’è una sostanziale differenza nell’approccio lavorativo dei due gruppi di lavoro di Roma e Beinasco, in virtù della diversa tipologia di attività svolta. La differenza principale risiede nella formazione sul campo del gruppo di lavoro di Beinasco, per il quale è fondamentale conoscere perfettamente lamodalità di creazione del documento e la regolamentazione postale. “Confrontandoci con ilmercato, italianoedestero, abbiamo scopertoche lacompetenzadi Intellidoc, daunpuntodi vistadi gestionedei dati edel documento, èqualcosadi raro. Unaspettoche continuiamoacurare seguendo l’evoluzionedella tecnologiaegli aggiornamenti periodici dellanormativa.” Duemondi apparentemente distanti che costituiscono un bene prezioso per un’azienda che fa della totalità della comunicazione, sia essa tradizionale che innovativa, il suo principale punto di forza. In questo nuovo contesto, Intellidoc è dunque una chiave di volta, soprattutto in riferimento alla ricerca e allo sviluppo di nuove soluzioni digitali, come il Video Personalizzato e il Documento Dinamico, due esempi che anticipano perfettamente la strada intrapresa e la strategia degli anni a venire. 2 gruppi di lavoro 9 uomini 3 donne Sviluppo infrastrutture destinate a più clienti Supporto informatico a PostaPronta Sviluppo applicazioni per singolo cliente Sede di Roma Sede di Beinasco 4 sviluppatori 8 sviluppatori

La gestione documentale è un’attività storica che vede l’Italia all’avanguardia a livello internazionale, un aspetto che PRT ha scoperto solo nel corso degli anni confrontandosi con players dello stesso settore. Il profondo interesse per le piattaforme utilizzate nei diversi processi di gestione ha consentito di mostrare il valore strategico di Intellidoc e il suo know-how più unico che raro a importanti attori del settore, molti dei quali hanno investito proprio su queste soluzioni.

20 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 Un paio di anni fa abbiamo deciso di cambiare il logo di PostaPronta. Abbiamo scelto una busta verde per sottolineare l’aspetto più importante che ha determinato la nascita di questa piattaforma, ossia il rispetto dell’ambiente, evitando spreco di carta e inchiostro. Ivan Carsana Brand Manager PostaPronta Il 2011 è stato un anno importante dal punto di vista della crescita del Gruppo PRT, con un ulteriore importante investimento che ha consentito di completare l’offerta di soluzioni di posta, in riferimento ai cosiddetti piccoli flussi di posta quotidiana che piccole, medie e grandi aziende sono chiamate a gestire. L’acquisizione della società PostaJet ha permesso di incorporare la piattaforma PostaPronta, il software di posta ibrida grazie al quale la corrispondenza nasce digitale per poi diventare cartacea. È sufficiente, infatti, trasmettere un documento digitale in formato PDF o Word; questo poi viene stampato, imbustato e recapitato attraverso l’operatore postale selezionato. Nel corso degli anni, PostaJet è divenuta una società strategica per il Gruppo, entrando nell’offerta complessiva di PRT e affiancando gli altri sistemi di comunicazione proposti. Dal 2018 a oggi il Gruppo PRT ha investito molto su PostaPronta, sia dal punto di vista tecnico sia di posizionamento sul mercato, con il duplice obiettivo di migliorare l’offerta, in termini di fruibilità e qualità, e ampliare la quota di mercato. Un’importante caratteristica del servizio di PostaPronta è il contatto costante e continuo con gli utilizzatori del servizio, non soltanto da un punto di vista di assistenza ma anche attraverso questionari di gradimento. Quest’ultimo aspetto è stato fondamentale per la crescita e lo sviluppo di PostaPronta che negli anni ha rinnovato la veste grafica e implementato migliorìe, frutto dei consigli dei clienti. Il team di PostaJet è snello e giovane, è composto da 4 persone che si occupano di tutte le attività relative a PostaPronta, vale a dire il customer care, il marketing, la fatturazione e le azioni commerciali. Per attestare il servizio di supporto ai clienti su livelli di eccellenza, il Brand Manager eroga formazione interna relativamente alla gestione e all’utilizzo della piattaforma e mette a disposizione un ricco manuale, creato e aggiornato nel corso degli anni, per fornire una soluzione anche ai problemi più complessi. Inoltre, per le attività di marketing e promozione, in particolare sul web, sono stati messi a disposizione dei dipendenti corsi professionali specifici. Numeri del 2020 334 nuovi clienti 243 clienti recuperati (+193% rispetto al 2019) (+6,6% rispetto al 2019)

“Durante il primo lockdown, da marzo a maggio, PostaPronta ha registrato una crescita del 400% in termini di visibilità e conversione. Ad agevolare il risultato è stato indubbiamente l’utilizzo della modalità di lavoro da remoto, che ha impedito ai clienti di muoversi e recarsi all’Ufficio Postale.”

Posta Pronta nel mondo PostaMail in Spagna ClipperMail in Giappone

Da oltre tre anni il Gruppo PRT ha attivato una partnership con Ricoh, la multinazionale giapponese produttrice di articoli di elettronica e consumo, come fotocopiatrici e stampanti. Nell’ultima versione delle sue multifunzioni è presente un touchscreen, denominato Smart Operation Panel, sul quale gli operatori possono selezionare, tra le varie applicazioni, anche PostaPronta.

24 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 Conosciamo il mondo della stampa dal 2003 e abbiamo visto l’evoluzione dei servizi all’interno delle Pubbliche Amministrazioni, dal pagamento del bollettino cartaceo all’introduzione recente del PagoPA, di cui siamo partner tecnologici. Andrea Canu Manager Business Unit PRTPA Il 2016 si è aperto con l’ingresso nel Gruppo PRT del marchio CKC. Nata nel 2012 come azienda dedicata ai servizi per le Pubbliche Amministrazioni, le operazioni principali della società riguardavano la gestione e l’elaborazione dei dati fino alla stampa, al recapito e alla rendicontazione, attraverso una dettagliata comunicazione al cliente dei pagamenti effettuati dagli utenti. CKC è divenuta poi PRTPA, marchio del Gruppo dedicato esclusivamente alla Pubblica Amministrazione, e ha seguito un percorso di evoluzione importante dettato dal cambiamento della normativa e dei sistemi di pagamento. Dall’iniziale bollettino cartaceo e dalla scansione di ogni singola ricevuta si è passati agli F24 per finire a PagoPA, la piattaforma digitale per i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione di cui il marchio è partner tecnologico. “Nel corso degli anni abbiamo cambiato la nostra strategia commerciale. Al contatto diretto per il pagamento dei tributi si sono aggiunte le società di utility, interessando praticamente tutte le regioni d’Italia.” Il personale di CKC e della piattaforma Quality, che consente la gestione dei servizi di rendicontazione dei pagamenti, dell’area documentale e di deposito e il tracking di recapito, è stato assorbito dal Gruppo PRT. Ad occuparsi della Business Unit PRTPA oggi ci sono tre persone, mentre Quality è stata integrata all’interno delle piattaforme del Gruppo per consentire alla commessa lavorativa di essere gestita come un normale flusso documentale di PRT. PRTPA è stato, dal punto di vista economico, uno dei marchi più colpiti dal COVID. I dati parlano di 1 milione di buste in meno rispetto all’anno precedente, un divario però ampiamente colmato nella seconda metà dell’anno, quando le Pubbliche Amministrazioni hanno recuperato il flusso di comunicazioni il cui invio era stato sospeso durante il lockdown, consentendo al marchio di produrre un totale di stampati superiore rispetto al 2019.

26 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 Il 2020 è stato un anno segnato dalla pandemia che ha fermato la nostra attività. Abbiamo saputo reinventarci sul mercato attraverso la proposta di prodotti di protezione e strumenti per il distanziamento, garantendo continuità lavorativa e sicurezza ai nostri collaboratori. Luigi Carrai Brand Manager KimiPrint e Ki-Shirt Gli ultimi marchi che, in ordine di tempo, si sono aggiunti al Gruppo PRT nel biennio 20182019 sono stati KimiPrint e Ki-Shirt. Queste due realtà rendono ancora più ampia l’offerta di comunicazione del Gruppo, sia nel mercato del grande formato, sia nel mondo delle t-shirt personalizzate. KimiPrint nasce da una lunga esperienza nel campo della stampa digitale di grande formato e della stampa di espositori promozionali, come manifesti pubblicitari, roll up e locandine. Un investimento importante in termini di risorse e macchine di stampa, ripagato da un percorso di crescita costante, non soltanto da un punto di vista strettamente economico ma anche di visibilità grazie alle campagne pubblicitarie online che hanno permesso una riconoscibilità sempre più forte del marchio.

28 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 Ki-Shirt rappresenta una logica conseguenza del percorso di evoluzione e differenziazione del Gruppo, proponendosi come ulteriore nuova forma di espressione della comunicazione, sia per il settore Business, sia per quello Consumer. Il mercato delle magliette personalizzate è da sempre un settore molto attivo, popolato da players importanti a livello internazionale. “Con Ki-Shirt, a differenza di KimiPrint, siamo partiti da zero a livello di esperienza, personale e macchinari. Abbiamo raggiunto obiettivi che non ci attendevamo, frutto di uno studio e di una progettualità molto ben definiti.” Ki-Shirt vuole proporsi come realtà in grado di offrire prodotti di qualità e soprattutto certificati. L’obiettivo nel medio termine è di mettere a disposizione degli utilizzatori una piattaforma web sempre più intuitiva e di facile utilizzo, potendo già contare su macchinari di ultima generazione che garantiscono qualità, consumi ridotti e rispetto dell’ambiente. KimiPrint e Ki-Shirt utilizzano due canali di vendita: la rete commerciale e le piattaforme online. Queste ultime dispongono di un customer care dedicato alla scelta dei prodotti, alla cura della grafica, alla gestione dell’imballo, alla consegna e all’eventuale installazione.

30 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 La selezione dei fornitori è regolata da precisi criteri; i più importanti sono la classe di autoestinguenza dei materiali utilizzati, la qualità del prodotto e la capacità di approvvigionamento che viene valutata in base alla necessità di approvvigionamento. Per garantire un servizio celere ed evitare ritardi, la preferenza viene accordata ai fornitori italiani. I partner internazionali, invece, entrano in gioco quando c’è necessità di un quantitativo importante di prodotti. Uno staff all’avanguardia In tema di rispetto dell’ambiente, i due marchi KimiPrint e Ki-Shirt hanno recentemente deciso di adottare una politica basata sull’eliminazione della plastica, introducendo in azienda i distributori a colonnina d’acqua in sostituzione delle bottigliette presenti nei classici distributori automatici. Inoltre, per evitare l’utilizzo dei bicchieri usa e getta, a ogni dipendente è stata fornita una borraccia personalizzata con il proprio nome. 14 persone con contratto a tempo indeterminato 1 brand manager - 1 commerciale - 3 addette al back-office - 7 addetti in produzione - 2 grafiche prestampa - 1 programmatore 7 uomini 8 donne

31 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 Uno dei progetti più significativi messi in campo dal Poligrafico Roggero e Tortia agli inizi del nuovo secolo è stato quello di rivolgere lo sguardo oltre i confini nazionali, con la consapevolezza di poter sviluppare una strategia basata su un importante know-how da esportare. Fiere, eventi e viaggi organizzati dalle associazioni a cui il Gruppo partecipa, hanno reso possibile relazionarsi con mercati diversi e creare una rete proficua di contatti. Sono nate, così, collaborazioni, gruppi di lavoro e attività che hanno portato l’azienda in giro per il mondo, dal Giappone a Israele fino agli Stati Uniti, sotto un unico progetto denominato HCE (Hybrid Communication Environment). Si tratta di un network di 14 Paesi che condividono un unico obiettivo: sfruttare le potenzialità della posta ibrida che consente di inviare comunicazioni in formato digitale direttamente dal proprio PC. La corrispondenza digitale viene quindi stampata, imbustata e recapitata dall’operatore postale del bacino di destinazione. Internazionalizzazione

32 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 Dopo aver creato una piccola azienda circa 20 anni fa, volevo legarmi ad un Gruppo Industriale importante che non fosse conosciuto in Francia per integrare una parte della produzione e aprire nuovi mercati. Con Riccardo Pesce ci siamo trovati subito d’accordo, perché lui voleva entrare nel mercato francese. PRT France è nata così. Bertrand Balleret Direttore Generale PRT France Il 2005 è stato un anno importante per l’allora Poligrafico Roggero e Tortia, una stagione che ha determinato un cambiamento storico dopo oltre 80 anni di attività. L’azienda, che fino a quel momento aveva guardato poco oltre i confini nazionali, decide di imprimere una svolta entrando nel mercato d’Oltralpe. L’incontro del Presidente Riccardo Pesce con Bertrand Balleret, proprietario della società “Centrale de Production”, ha permesso la nascita di PRT France grazie alla comunione di intenti e di tante idee progettuali. Inoltre, c’era la curiosità di conoscere e integrare due approcci ben distinti al mercato della stampa: da un lato la potenza industriale e produttiva italiana, dall’altra la gestione unica nel suo genere di ogni singola commessa francese. La società, che oggi ha sede alle porte di Parigi, replica sul territorio francese l’approccio e la strategia della casa madre, mantenendo un metodo diverso e differenziante di gestire la produzione di comunicazioni cartacee. In gergo tecnico viene definito “Back-office maîtrise d’œuvre”, un servizio che pone l’azienda quale intermediario fra tutte le società di produzione industriale e il cliente finale, coordinandone ogni commessa come un autentico Project Manager. PRT France ha una struttura snella, indipendente dal Gruppo, composta da una decina di risorse fra dipendenti e collaboratori, coordinati dal Direttore Generale ma perfettamente autonomi nella gestione delle loro attività quotidiane. Un gruppo prezioso con un ricco knowhow costruito sul confronto con i colleghi direttamente sul campo, attraverso la comprensione delle problematiche legate alla gestione delle richieste del cliente. L’emergenza COVID ha interessato anche la società francese che, però, in termini di personale di ufficio, aveva già messo in atto un sistema di rotazioni e di telelavoro una volta a settimana. 3 commerciali 3 back-office 1 contabile 1 amministratore 3 uomini 5 donne BACK-OFFICE MAÎTRISE D’OEUVRE Il servizio esclusivo e di successo di PRT France

33 PRT GROUP In sede, naturalmente, sono state adottate le misure standard di sicurezza, quali l’utilizzo delle mascherine, l’installazione di dispenser per igienizzare le mani e di segnaletica a terra per mantenere il corretto distanziamento. “Il nostro principale investimento è sulle persone. Per noi è fondamentale trovare risorse competenti e di valore in grado di far crescere PRT France.” La politica di valutazione dei fornitori a livello europeo segue una strategia ben definita che prende in considerazione la soluzione tecnica proposta, il planning, il costo e l’ottenimento di certificazioni, parametro quest’ultimo sempre più importante nel settore e per l’azienda. Da qui la scelta di non essere vincolati a PRT in termini di fornitura; la possibilità di cercare in autonomia fornitori che garantiscono la qualità e il miglior prezzo ha reso PRT France una società di successo. Un successo riscontrabile in termini di fatturato, con una crescita continua nel corso degli anni e un 2020 chiuso con cifre raddoppiate rispetto all’anno precedente.

PRT France è sponsor da ormai quattro anni della squadra di Rugby di Versailles, uno dei più antichi club d’Oltralpe. Una partnership solida e duratura che ha permesso alla squadra di crescere in termini di affiliati e fornire un importante contributo alla scuola di rugby che insegna i valori dello sport ai bambini, a partire dai 6 anni.

35 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 1.5. Il sistema di governance La struttura di governance delle attività di PRT Group S.p.A. in Italia è costituita da un Consiglio di Amministrazione e un Collegio Sindacale. Le attività di PRT Group S.p.A. in Italia sono governate da un Consiglio di Amministrazione (CdA) composto da due membri nominati dall’assemblea degli azionisti che stabilisce in tre anni la durata in carica degli organi amministrativi. Il Collegio Sindacale, composto da cinque membri, vigila sull’osservanza della legge, sulla corretta amministrazione e sull’adeguata composizione del comparto organizzativo, amministrativo e contabile, oltre che sul suo corretto funzionamento. Le attività di PRT Group S.p.A. in Francia, attraverso la società PRT France, hanno una struttura di governance simile a quella che governa le attività di PRT Group S.p.A. in Italia. La società PRT France è altresì composta da un Consiglio di Amministrazione e un Collegio Sindacale. PRT France è governato da un Consiglio di Amministrazione (CdA) composto da tremembri nominati dall’assemblea degli azionisti che stabilisce in tre anni la durata in carica degli organi amministrativi. Il Collegio Sindacale, composto da duemembri, vigila sull’osservanza della legge, sulla corretta amministrazione e sull’adeguata composizione del comparto organizzativo, amministrativo e contabile, oltre che sul suo corretto funzionamento. Collegio sindacale Marco Bosca 08/07/1963 Presidente del Collegio Sindacale Sergio Motta 13/11/1936 Sindaco Guido Sodero 08/06/1975 Sindaco Fabio Rousset 28/07/1981 Sindaco supplente Erica Paolino 06/10/1982 Sindaco supplente Ernst & Young S.p.A. Società di revisione Consiglio di amministrazione Riccardo Pesce 14/02/1962 Presidente Rappresentanza legale di fronte a terzi e in giudizio Federico Tornielli 16/02/1960 Amministratore delegato Rappresentanza legale Consiglio di amministrazione Sarl BB Conseils Presidente Rappresentanza legale di fronte a terzi e in giudizio Direttore generale Riccardo Pesce Direttore generale (delegato) Rappresentanza legale 14/02/1962 Amministratore Marco Tortia Direttore generale (delegato) Rappresentanza legale 24/07/1966 Amministratore Collegio sindacale FM Richard et Associes Sindaco Laurent Marin 27/09/1978 Sindaco supplente

“Conosciamo questo territorio da cento anni, un lungo pezzo di storia durante il quale abbiamo partecipato concretamente alla crescita di questa parte d’Italia. Il nostro contribuito allo sviluppo, attraverso la partecipazione alle associazioni territoriali, è la testimonianza più evidente.” Riccardo Pesce Presidente Prt 2. PRT sul territorio

40 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 2.1. L’integrità nelle nostre operazioni La lotta alla corruzione è un tema di assoluta importanza all’interno del Gruppo PRT, da sempre conscio del suo effetto negativo sulla crescita economica e del suo impatto sullo sviluppo sostenibile. Nel corso degli ultimi due anni l’azienda ha fatto richiesta dell’attribuzione del Rating di Legalità, uno strumento innovativo, sviluppato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) in accordo con i Ministeri dell’Interno e della Giustizia, che riconosce un premio alle aziende che operano secondi i principi della legalità, della trasparenza e della responsabilità sociale. PRT ha ottenuto per due anni consecutivi il punteggio di due stelle su tre, il massimo riconoscimento che è possibile ottenere nel settore della stampa. Il Codice Etico è un’ulteriore testimonianza da parte di PRT della totale trasparenza delle proprie attività nei confronti dei clienti, stabilendo diritti e doveri che definiscono le responsabilità etico-sociali di ogni componente dell’organizzazione aziendale. Codice etico Il documento si rivolge ai dipendenti dell’azienda e ai collaboratori, ai quali viene richiesto il rispetto dei valori espressi nelle funzioni e nelle attività quotidiane, tutelando la rispettabilità e l’immagine del Gruppo PRT e l’integrità del suo patrimonio economico, sociale e umano. Il Gruppo PRT, inoltre, non ha ricevuto alcuna segnalazione da parte dell’ANAC, vale a dire l’Autorità Nazionale Anticorruzione, nell’ambito dei bandi di gara ai quali ha partecipato. Infine, negli ultimi tre anni, non si è verificato nessun episodio di corruzione nelle società del Gruppo, né sono stati avviati procedimenti legali per motivi di corruzione contro società del Gruppo. Ne consegue che nessuna società del Gruppo ha registrato sanzioni o concluso patteggiamenti in relazione a episodi di corruzione negli ultimi tre anni.

41 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 2.2. Il network di PRT Una delle caratteristiche peculiari del Gruppo PRT è stata, nel corso degli anni, la volontà concreta di crescere, migliorare e innovare, aprendosi al mercato e soprattutto al confronto con altre realtà imprenditoriali. In questo senso è stato fondamentale l’approccio “Open and Collaborative” con il quale il management ha deciso di porsi nei confronti del mercato internazionale nel momento in cui si è reso conto di essere in grado di sviluppare soluzioni tecnologiche all’avanguardia. A produrre questo importante cambiamento, in termini di gestione, sono state le associazioni delle quali PRT è entrata a far parte, organizzazioni strutturate che hanno consentito al Gruppo di affacciarsi oltre i confini nazionali per scoprire nuove realtà. Unione Industriali. Associazione volontaria di imprese aderente a Confindustria, l’Unione Industriali ha l’obiettivo di rappresentare, tutelare e promuovere lo sviluppo delle aziende. Rappresenta un’organizzazione importante per lo sviluppo del Gruppo. Il presidente del Gruppo PRT, Riccardo Pesce, è stato per diversi anni presidente del settore Grafico e Cartotecnico di Torino. Questo ha permesso al Gruppo PRT di essere attore nella

42 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 dinamica produttiva del territorio torinese, conoscere a fondo i colleghi imprenditori e le principali tematiche del settore. Un esempio pratico di opportunità, frutto dell’assidua frequentazione dell’organizzazione, sono stati due viaggi che hanno consentito al management di conoscere nuovi metodi e approcci al mercato. Il primo viaggio è stato quello organizzato in Giappone nel 2012. L’esperienza nella Terra del Sol Levante ha permesso di approfondire i concetti della Lean Manufacturing, un insieme di metodi e strumenti che consentono di ottimizzare le risorse migliorando le performance aziendali attraverso una produzione snella che riduce drasticamente gli sprechi. Concetti che sono entrati a far parte della politica aziendale del Gruppo PRT. Il secondo viaggio, invece, ha portato PRT nella Silicon Valley, la terra che sorge nella San Francisco Bay Area e che ospita numerose startup e società internazionali specializzate in tecnologia. Un’occasione che ha consentito di comprendere a fondo le dinamiche di un’area diventata celebre per i “Garage”, luoghi solitamente adibiti a rimessa per auto e biciclette dove giovani studenti e neoingegneri hanno dato vita a società come Apple, Google o Hewlett Packard. Questo territorio rappresenta l’emblema del fare impresa e dell’innovazione e conta 39 fra le più grandi aziende americane e migliaia di startup. E-Forma. Un’altra organizzazione che ha contribuito alla crescita e all’apertura verso l’internazionalizzazione del Gruppo PRT è stata E-Forma, un’associazione internazionale che organizza ogni anno un incontro con imprenditori del settore della Business Communication di diversi Paesi. All’interno di questo gruppo, PRT ha avuto la possibilità di mostrare le particolarità della piattaforma PostaPronta, un sistema di gestione delle comunicazioni cartacee all’avanguardia, che ha suscitato un forte interesse da parte di molti players internazionali. XPLOR Italia. Nata nel 2000, quest’associazione, di cui ha fatto parte PRT, ha offerto ad aziende e professionisti la possibilità di approfondire la tematica cruciale del documento elettronico, promuovendo un uso efficiente della tecnologia e dei processi che riguardano la creazione, la personalizzazione e la produzione. Altro tema di cui si è occupata l’associazione è il dato variabile sulla comunicazione obbligatoria, cartacea e digitale. Recentemente Xplor Italia si è unita a DMA Italia.

43 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 DMA Italia. Riferimento internazionale sui temi del marketing e della comunicazione legati all’utilizzo dei dati, DMA è un’associazione in cui il Gruppo PRT è entrato tre anni fa. Una sinergia importante che ha promosso presso le aziende associate l’istituzione di un Codice di Condotta in attuazione dell’articolo 40 del Regolamento Europeo sulla GDPR, ossia il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, in vigore dal 25 maggio 2018. L’adesione al Codice è importante per dimostrare la conformità dei trattamenti dei dati posti in essere dal titolare o dal responsabile, consentendo alle aziende la possibilità di fornire informative con modalità semplificate. IPN Global. Il Gruppo PRT ha recentemente aderito a una nuova organizzazione internazionale denominata IPN, costituita da un centinaio di aziende che provengono da diversi settori del mondo grafico. L’obiettivo dell’associazione è di condividere informazioni e discutere su temi di vario genere, soprattutto a livello gestionale come, ad esempio, lo sviluppo di strategie di marketing, di vendita o dell’implementazione di un Business Plan per il lancio di nuovi prodotti o servizi. 2.3. I fornitori del Gruppo PRT PRT e i due marchi KimiPrint e Ki-Shirt si avvalgono di diverse tipologie di fornitori, ognuna delle quali interviene nel processo lavorativo delle rispettive commesse. Con riferimento allo stabilimento di Beinasco, i fornitori della capogruppo possono essere raggruppati in quattro gruppi, in base alle categorie specifiche di approvvigionamento: - Materiali: La materia prima che contribuisce alla creazione del prodotto finale è la carta, intesa come bobine e buste per la spedizione delle lettere, per la quale PRT richiede ai fornitori il possesso delle certificazioni FSC e PEFC. A questa si aggiungono i materiali che consentono la preparazione del prodotto, vale a dire l’alluminio e l’inchiostro. Infine, bisogna considerare anche l’approvvigionamento di imballi, pedane, pellicole, scotch, reggette che servono a confezionale il prodotto finale. - Finissaggio: Si tratta delle lavorazioni successive alla produzione del materiale stampato, ossia il taglio, la piega e l’imbustamento delle lettere, affidate a fornitori specializzati esterni all’azienda.

44 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 - Personalizzazioni: Per alcune specifiche commesse, il cliente può richiedere una personalizzazione delle buste da lettera, come ad esempio l’inserimento di marchi o particolari colorazioni. PRT richiede ai fornitori che si occupano di questo passaggio di utilizzare solo buste bianche certificate FSC, fornendole direttamente, proprio per evitare l’impiego di prodotti non certificati. L’impiego esclusivo di materiale certificato è oggetto di controllo da parte degli ispettori di verifica per consentire al Gruppo di mantenere la certificazione. - Trasporto: Il Gruppo PRT affida la consegna del materiale prodotto a società italiane o estere. Per KimiPrint e Ki-Shirt, che svolgono la loro attività nello stabilimento di Padova, i fornitori appartengono a due categorie merceologiche: I fornitori di KimiPrint e Ki-Shirt (Stabilimento di Padova) Territoriali Nazionali Internazionali PVC adesivi PVC adesivi PVC adesivi PVC tessuti PVC tessuti PVC tessuti Tessuto poliestere Tessuto poliestere Tessuto poliestere Pannelli in alluminio Pannelli in alluminio Pannelli in alluminio Pannelli in PVC Pannelli in PVC Pannelli in PVC Pannelli in polipropilene Pannelli in polipropilene Pannelli in polipropilene Pannelli in cartone Pannelli in cartone Pannelli in cartone Pannelli in legno Pannelli in legno Pannelli in legno Profili in alluminio Profili in alluminio Profili in alluminio LED LED Espositori in alluminio LED Espositori in alluminio Espositori in vetroresina Espositori in alluminio Espositori in vetroresina Carta Espositori in vetroresina Carta Bobine in TNT Carta Bobine in TNT Trasporto Bobine in TNT Trasporto Pedane legno Film estensibile Scotch Scatole I fornitori di PRT (Stabilimento di Beinasco) Territoriali Nazionali Internazionali Trasporti Trasporti Carta Buste Buste Inchiostri Finissaggio Carta Buste Etichettifici Personalizzazioni Carte adesive Inchiostri Carte adesive Trasporti Lastre alluminio Finissaggio Pedane legno Etichettifici Film estensibile Inchiostri Scotch Scotch Scatole Scatole Caucciù Caucciù Reggette Cunei legno

45 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 - Materiali: Le materie prime che contribuiscono alla creazione dei prodotti dei due marchi sono molteplici e spaziano dal PVC al TNT (Tessuto non Tessuto), ai pannelli in Forex e alluminio per il marchio KimiPrint, alle magliette, alle tazze e ad altri gadget personalizzabili per il marchio Ki-Shirt. Per le materie plastiche viene richiesto il grado di estinguenza8, mentre per i LED la certificazione CE. A questa vasta gamma di prodotti si aggiungono l’inchiostro e l’approvvigionamento di imballi, pedane, pellicole, scotch che servono a confezionare il prodotto finale. - Trasporto: KimiPrint e Ki-Shirt affidano la consegna del materiale prodotto a società italiane o estere. Il 57% degli approvvigionamenti dello stabilimento di Beinasco e il 69% degli approvvigionamenti dello stabilimento di Padova provengono da fornitori piemontesi e veneti. La selezione dei fornitori viene realizzata seguendo la Politica Unificata Qualità e Ambiente di PRT, in conformità alle norme UNI EN ISO e alla Catena di Custodia (CoC) per gli standard PEFC e FSC. Tuttavia, la selezione ultima dei fornitori è affidata in autonomia ai marchi, in funzione soprattutto delle richieste dei clienti o delle specifiche presenti all’interno dei bandi di gara. La gestione e la valutazione dei fornitori di PRT viene effettuata tramite una procedura comune e con l’ausilio di un gestionale interno. Per ogni fornitore viene redatta una scheda di valutazione annuale secondo i seguenti criteri: • affidabilità in termini di consegna; • qualità dei prodotti; • presenza delle certificazioni ambientali (ISO 14001:2015, FSC e PEFC) e di qualità (ISO 9001:2015). I fornitori di PRT France sono rappresentati principalmente da società di stampa e imbustamento e rivenditori di carta e buste. In particolare, il 79% degli approvvigionamenti proviene da fornitori locali, situati nella regione Île-de-France. 31% 69% Fornitori veneti presso lo stabilimento di Padova (2020) Fornitori piemontesi presso lo stabilimento di Beinasco (2020) 43% 57% Fornitori piemontesi Fornitori provenineti dall’Île-de-France presso la società PRT France (2020) 21% 79% Fornitori dall’Île-de-France Fornitori veneti 8 Consiste nel misurare il tempo in cui un provino di materiale plastico di spessore determinato continua a bruciare dopo essere stato investito dalla fiamma di un Bunsen, un bruciatore a gas usato in chimica.

3. La cura per il cliente “Oggi il processo di vendita è totalmente cambiato perché, rispetto al passato, il cliente sa già cosa vuole comprare. Il compito di chi vende è pertanto quello di comprendere le sue esigenze e accompagnarlo nella scelta delle soluzioni a lui più adatte.” Giancarlo Masino Direttore Vendite Prt

48 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 3.1. Il cliente al centro Il Gruppo PRT adotta un approccio definito “Customer Centric” che si focalizza sulle esigenze del cliente. Il processo di acquisizione ha inizio da una lista definita di contatti, ciascuno dei quali viene gestito dagli account9 del Gruppo per la presentazione di servizi e attività. L’obiettivo è consentire al cliente di percepire il valore dell’offerta, proponendo strumenti user friendly e perfettamente integrabili nei suoi processi di gestione. Nel corso degli ultimi anni, il Gruppo PRT ha cambiato pelle nell’approccio al cliente, scegliendo di essere un partner piuttosto che un semplice fornitore di servizi: la chiave è rappresentata dalla conoscenza specifica delle esigenze del cliente oltre che dall’attitudine a costruire una relazione basata sulla fiducia. È da questi fattori che emerge la capacità di proporre soluzioni costruite su misura, in grado di produrre un concreto valore aggiunto. La pandemia ha rivoluzionato il metodo di approccio al cliente, in particolare modo per chi era abituato alle visite in sede e agli appuntamenti face to face. La necessità di rispettare il distanziamento ha portato i componenti dell’area commerciale a organizzare riunioni con i clienti sulle piattaforme web, un sistema efficace che ha permesso di continuare a coltivare il rapporto di fiducia creatosi nel corso del tempo. Il nuovo approccio ha consentito al Gruppo PRT di ottenere buoni risultati grazie all’acquisizione di nuovi clienti. Il Gruppo PRT ha offerto al personale la possibilità di seguire dei corsi specifici interni con l’obiettivo di migliorare l’utilizzo delle piattaforme web e di vendita. Inoltre, l’azienda ha deciso di dotarsi di un CRM (Customer Relationship Management), ossia un software di gestione delle relazioni con i clienti, per facilitare l’analisi delle loro necessità e avere un costante e approfondito aggiornamento sullo stato di avanzamento delle trattative e dei progetti. L’utilizzo di questo strumento rappresenta un passaggio fondamentale, poiché permette al gruppo commerciale di condividere informazioni ed esperienze sulla gestione di ogni singolo cliente, automatizzare alcune azioni ripetitive e migliorare la comunicazione con il Marketing, reparto che, grazie a queste informazioni, può impostare campagne di comunicazione mirate. Un altro aspetto importante riguarda i clienti già acquisiti, anch’essi abituati a incontri periodici in presenza per valutare lo stato di avanzamento dei progetti o per la presentazione di nuove soluzioni. Il Gruppo PRT ha mantenuto vive tutte le relazioni precedentemente acquisite, nonostante il distanziamento sociale, garantendo organizzazione e rispetto delle scadenze. Nel periodo di lockdown, PRT ha assicurato ai suoi clienti la continuità lavorativa nonostante le difficoltà dovute a forniture di materiale fortemente rallentate e a personale ridotto in produzione per le restrizioni dovute alla normativa sul distanziamento. Durante l’intero arco temporale, nessuna commessa è stata consegnata in ritardo; ogni scadenza concordata prima delle disposizioni è stata pertanto rispettata. 9 Termine per indicare la totalità dell’area commerciale, quindi sia i commerciali che gli agenti.

49 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 Fiera di Bari - PostaPronta Fiera Viscom - KimiPrint Fiera di Lille - PRT France

50 PRT GROUP /BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2020 3.2. La qualità del servizio Il Gruppo PRT pone molta attenzione alla soddisfazione del cliente, un concetto che coinvolge il personale dedicato e vari aspetti della gestione della singola commessa. Non è sufficiente rispettare le consegne affidate e le scadenze; è essenziale offrire un servizio personalizzato che consenta di creare un rapporto di fiducia stabile e duraturo con il cliente fino a fidelizzarlo. Il Gruppo PRT ha investito molto, nel corso degli anni, sia in termini di miglioramento dei processi produttivi, sia in termini di certificazioni. La volontà di operare nel pieno rispetto dell’ambiente e delle persone si traduce in un impegno concreto dal punto di vista della sicurezza delle informazioni, della salute dei lavoratori e dell’utilizzo di materiale certificato. Di seguito le certificazioni ottenute da PRT: - ISO/IEC 27001:2013 – Norma internazionale che contiene i requisiti per impostare e gestire un sistema di gestione della sicurezza delle informazioni. - ISO 9001:2015 – Norma che definisce i requisiti di un sistema di gestione per la qualità per un’organizzazione. - ISO 45001:2018 – Norma internazionale che specifica i requisiti per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro. - ISO 14001:2015 – Norma internazionale che fissa i requisiti di un sistema di gestione ambientale di un’organizzazione. - Certificazione AgID – Certificazione dei processi di conservazione dei documenti informatici per adempiere alle disposizioni dell’Agenzia per l’Italia Digitale. - Certificazione FSC – Certificazione che ha come scopo la corretta gestione forestale e la tracciabilità dei prodotti derivati. - Certificazione PEFC – Certificazione forestale che si fonda sul rispetto dei criteri e degli indicatori definiti nelle Conferenze Ministeriali per la Protezione delle Foreste in Europa.

RkJQdWJsaXNoZXIy NDUyNTU=